Torna indietro
 
14/11/2016

Università degli studi di Verona

Giovani salutisti o insalata fotogenica?

di Debora Viviani
http://www.corriere.it/cronache/16_novembre_14/iper-salutisti-scettici-tavola-757f5f38-a9e6-11e6-9e75-99cc0b521152.shtml
 
Come afferma questa mattina il Corriere (14 novembre 2016 - "Iper salutisti e scettici a tavola"), gli stili alimentari degli ultimi anni sono cambiati. E questa è una certezza. Così come non si può mettere in dubbio che il cibo, protagonista della nostra quotidianità, abbia un valore oggi che trascende dalla "sua materialità", dal suo essere bisogno primario.
Già in altra sede, più volte, l'OSCF aveva constatato la tendenza dei consumatori oggi a ridurre la spesa (anche) alimentare, in termini di oculatezza, aspetto che deve necessariamente "aver colpito" anche i giovani. 
Come riporta il Corriere, il cibo è elemento importante per capire i giovani, rappresentati, secondo i dati LegaCoop, come una categoria sociale di scettici.
Chi scrive condivide l'idea che le scelte alimentari siano spartiacuqe e griglia interpretativa di forti differenze territoriali e socioeconomiche. ma questo...sì sa...fin dal medioevo la carne era il cibo dei ricchi.
Resta però da capire una cosa. 
Quanto le scelte che si dichiara siano dovute ad una maggiore consapevolezza e ricerca del "buono e giusto" siano veramente dovute (esclusivamente) a questa nuova visione e quanto, invece, siano risposte a una tendenza che vede il cibo protagonista dello starsystem.
Gli chef sono diventati showmen, il cibo, anche quell'insalata mista (che da anni mangiamo al bar) può diventare star dello showbusiness... come? mettiamoci vicino un calice di un "bel" rosso o un sano bicchiere d'acqua, incrociamo le posate in un determinato modo..et voilà...più fotogenica di così!
Mi chiedo: non sarà che questi giovani, salutisti, consapevoli e responsabili, non facciano altro che seguire i comportamenti generali di consumo?
In fin dei conti, la foto dell'hamburger (magari seguita dal commento "stasera non mi faccio mancare nulla") o delle carote spadellate con tofu (perchè "dopo le abbuffate dei giorni scorsi, un pò di cibo sano"), non sono le stesse foto che postano sui social i loro genitori? 
 
Debora Viviani


Direzione: D. Secondulfo
OSCF Osservatorio sui consumi delle famiglie - SWG S.p.a.
Contatti
lorenzo.migliorati@univr.it - francesca.setiffi@unipd.it
Fax 045 8028039
 
Torna indietro