Torna indietro
 
13/09/2016

Università degli studi di Verona

Il cibo immaginato fra produzione e consumo - seconda edizione

Il cibo immaginato tra produzione e consumo. Prospettive socio-antropologiche a confronto

di Valentina Grassi e Debora Viviani

edito da FrancoAngeli, Milano - SECONDA EDIZIONE

Uno dei desideri più forti di ogni artista o artigiano, ed in particolare di chi crea cibo è il bis, se la prima portata viene accettata per cortesia e consuetudine è la richiesta del bis che incorona l'eccellenza della creazione e l'abilità del creatore. Anche chi scrive libri è un artigiano ed il bis è la sua incoronazione.

È per questo che mi ha fatto particolarmente piacere la seconda ristampa del volume di Debora Viviani (ricercatrice dell'Osservatorio sui Consumi delle Famiglie) e Valentina Grassi (professore associato dell'Università Parthenope di Napoli) e questo anche perché, come direttore della collana e dell'Osservatorio sui consumi della famiglie, nel cui ambito sono nati gli interrogativi che hanno portato al volume, mi sento come se avessi girato un poco anch'io per la cucina mentre le autrici lavoravano.

Visto che si il volume tratta di cibo si potrebbe dire che “è andato via come il pane”, o che è stato “cotto e mangiato”, sta di fatto che in pochi mesi tutte le copie si sono esaurite ed è stato necessario chiedere il “bis”. Fortuna del tema? Bravura delle autrici?

L'uno e l'altro, anche se senza la bravura del cuoco anche il caviale può restare nel piatto.

di Domenico Secondulfo

 



Direzione: D. Secondulfo
OSCF Osservatorio sui consumi delle famiglie - SWG S.p.a.
Contatti
lorenzo.migliorati@univr.it - francesca.setiffi@unipd.it
Fax 045 8028039
 
Torna indietro