Università degli studi di Verona
in collaborazione con SWG S.p.a. - Trieste

Osservatorio sui
consumi delle famiglie

Direzione: D. Secondulfo – M. Pessato
Coord. metodologico: L. Tronca – I. Di Pelino


Torna indietro

L’abito fa il monaco?

Uno studio della stratificazione sociale tra stereotipi e pregiudizi

Titolo: L’abito fa il monaco? Uno studio della stratificazione sociale tra stereotipi e pregiudizi

Team: Domenico Secondulfo (Università di Verona), Gian Paolo Lazzer (Università di Verona), Francesca Setiffi (Università di Padova), Debora Viviani (Università di Verona)

Durata: Settembre 2013, in corso

Descrizione: La ricerca è un esperimento metodologico che ha l’obiettivo di esplorare la funzione di riconoscimento sociale e di mediazione simbolica della cultura materiale. L’abbigliamento è l’oggetto culturale preso in considerazione per studiare la classificazione sociale poiché sia le rappresentazioni sociali, sia gli stereotipi sono ancorati al sistema di comunicazione della stratificazione sociale materializzata negli abiti.  Dal punto di vista metodologico si tratta di un esperimento di integrazione tra tecniche visuali e tecniche quantitative, fondato sull' integrazione tra photo-elicitation e differenziale semantico. In questa chiave, sono state somministrate otto foto raffiguranti quattro stili di abbigliamento differenti, rispettivamente quattro di uno modello e quattro di una modella.

Il processo di classificazione sociale è stato indagato abbinando a ciascuna foto un questionario composto da due parti:

1) un differenziale semantico, riguardante principalmente la descrizione del posizionamento sociale, della personalità e dell’orientamento sessuale del soggetto ritratto nella foto;

2) una batteria di domande a risposta multipla, che aveva l’obiettivo di approfondire, attraverso indicatori diversi, lo stile di vita della persona fotografata. Lo strumento è stato somministrato a un campione di 783 giovani di età compresa tra i 19 e i 25 anni, residenti in Veneto. Le analisi sin qui condotte stanno facendo emergere con chiarezza la funzione di riconoscimento e di classificazione propria della cultura materiale, soprattutto rispetto alle caratteristiche socio-demografiche e di collocazione sociale del campione.

 

Time plan:

Ultimo aggiornamento: 15.05.2014

Torna indietro
Contatti
lorenzo.migliorati@univr.it - debora.viviani@univr.it
Fax 045 8028039

Università degli studi di Verona
in collaborazione con SWG S.p.a. - Trieste | LOGIN

Design by Agenzia di comunicazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner oppure proseguendo con la navigazione ed accedendo a un qualunque elemento esterno a questo banner, lei acconsente all’utilizzo dei Cookie.